Escursione per Costa di Fregona alle Grotte del Caglieron

11 Dicembre 2005 – Escursione per Costa di Fregona alle Grotte del Caglieron.

Oggi giro invernale fuori casa, partiamo direttamente da Vittorio Veneto, presso l’Osteria La Salute, non lontano dall’Ospedale.

La Costa di Fregona è, per la cronaca, una dorsale bassa ma sufficientemente aguzza, che dalla Chiesa della Salute si spinge verso nord, quasi dividendo Vittorio Veneto da Fregona.

Noi decidiamo di partire proprio dalla strada, che dall’Ospedale porta verso il centro di Vittorio Veneto, nel punto in cui la dorsale termina letteralmente sul marciapiede.

Rapidamente si sale e si raggiunge la Chiesa della Salute, la si aggira e si prosegue per un sentiero che sale nuovamente.

Ad un bivio che s’incontra poco dopo (credo ci sia anche una panchina o un avanzo di panchina) si prende a sinistra e ben presto si giunge ad una piccola forcella che apre al nostro sguardo una splendida vista su Vittorio Veneto.

Da qui il sentiero da seguire si dirige a nord lungo la cresta della dorsale, salendo lentamente e mostrando sempre più la parte aspra verso ovest, verso Vittorio Veneto.

Proprio in questo tratto si prova una sensazione piuttosto strana, ci giungono ben chiari i rumori e le voci di Vittorio Veneto, quasi fossimo su un terrazzo dal quale poter vedere senza esser visti.

Proseguendo si giunge ad una zona costellata di grotte artificiali più o meno grandi, dove un tempo si estraeva la roccia.

Penso oggi non siano più utilizzate, ma certo aggiungono un pizzico di mistero all’escursione.

Passata la zona delle grotte si può scegliere di scendere verso ovest prima su sentiero e poi su asfalto e rientrare alla macchina, oppure proseguire verso nord per un altro breve tratto, in direzione delle Grotte del Caglieron.

Noi decidiamo di continuare, e ci troviamo a passare un breve tratto di sentiero semplice ma decisamente pericoloso, che aggira una buca di qualche metro su un terreno decisamente malconcio. Credo il tratto sia chiuso, quindi pensateci bene prima di rischiare inutilmente.

Di seguito il sentiero (per chi e’ ancora intatto) inizia a scendere, fino al ponte da dove si accede alle grotte del Caglieron. In realtà si finisce per percorrere un tratto di area privata … In effetti era meglio se questa gita non la inserivo!!!

A questo punto la visita alle Grotte del Caglieron è d’obbligo. In meno di mezzora vi potete gustare uno dei posti più particolari della zona. Vi consiglio ri ritornare a visitarle in ogni stagione, hanno un aspetto sempre diverso ed affascinante (in inverno sono praticamente foderate di ghiaccio e stalattiti).

Dopo la visita alle grotte risaliamo in strada e rientriamo su asfalto , visto anche che la strada e’ praticamente priva di traffico.

Per oggi basta, la gita fuori porta alla fine si e’ presa piu’ tempo del previsto, e’ ora di rientrare!!!

Prime salite in Costa di Fregona. Tipico paesaggio autunnale!
Prime salite in Costa di Fregona. Tipico paesaggio autunnale!
Ecco il meraviglioso sentiero che percorre la Costa di Fregona.
Ecco il meraviglioso sentiero che percorre la Costa di Fregona.
Vista mozzafiato su Vittorio Veneto, Monte Altare e Monte Baldo.
Vista mozzafiato su Vittorio Veneto, Monte Altare e Monte Baldo.
In osservazione presso una delle grotte in Costa di Fregona. Vengono alla mente alcune scene del Signore degli Anelli....
In osservazione presso una delle grotte in Costa di Fregona.
Vengono alla mente alcune scene del Signore degli Anelli….
Le mitiche Grotte del Caglieron. Non potete non essere mai passati da queste parti, e soprattutto ricordatevi che ci dovete ritornare durente stagioni diverse, per ammirarle in una veste sempre nuova.
Le mitiche Grotte del Caglieron. Non potete non essere mai passati da queste parti, e soprattutto ricordatevi che ci dovete ritornare durante stagioni diverse, per ammirarle in una veste sempre nuova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.